Chef del Mosaico di Ischia "Nino Di Costanzo"

Abbiamo deciso di concludere il 2011 in modo eccezionale con una cena a quattro mani organizzata grazie alla collaborazione di:

Nino Di Costanzo, executive chef del ristorante Il Mosaico (2 stelle Michelin) del Terme Manzi Hotel & Spa di Ischia (NA) che per l’occasione entrerà nella cucina del San Martino per preparare insieme a Raffaele, un menu d’alto livello.

 Questo delizioso connubio di stelle e creatività che suggellerà il rapporto d’amicizia e stima, che da due anni ormai si è instaurato tra i due chef, tanto da favorirne lo “scambio di saperi” descritto da Raffaele come “esperienza di intenso apprendimento e cult

IL MENU PENSATO DAI DUE CHEF NINO DI COSTANZO E RAFFAELE ROS PER LA CENA DEL 15 DICEMBRE

I classici “cicheti” veneziani

Gambero rosso al mandarino con ricotta di bufala, biscotto di grano e germogli al limone

Risotto con zucca, zenzero, taleggio e capesante

Le suggestioni di piccione:
in “sopa coada”,
il petto cotto rosa,
la coscetta ripiena in confit,
lo stick ricoperto al cacao

Predessert sorpresa
Dolce “Pausa Caffè”
Piccola pasticceria



I VINI IN ACCOMPAGNAMENTO

Metodo Classico Brut Cuvée 2004 DOCG Uve Chardonnay 2006
Bersi Serlini Franciacorta

Sciala Vermentino di Gallura 2010
Vigne Surrau

Gevrey Chambertin Cuvée Vieilles Vignes 2007
Domaine Charlopin-Parizot

Raboso Passito
Giorgio Cecchetto

Desideriamo fare un ringraziamento particolare all’azienda Bersi Serlini Franciacorta e al gruppo distributivo Balan che hanno contribuito alla realizzazione di questa cena-evento.

La cantina Bersi Serlini è situata in un sito cluniacese fondato dai monaci benedettini che, intorno all’anno 1100, si insediarono in tutta la Franciacorta e con laboriosità coltivarono le terre, seminando sapienza e passione vitivinicola, inseguendo la ricerca dell'eccellenza che oggi si rivela nel Metodo Franciacorta.
35 ettari di vigneti di proprietà circondano la cantina, un’antica Dependance del 1100, dimora dei monaci di Cluny, unita alle architetture moderne, legno, vetro, luce e trasparenze, firmate da Flavio Albanese. Visitare l’azienda, degustare i suoi Franciacorta sono esperienze che coinvolgono i sensi, un viaggio appassionante fra passato e presente, fra storia geologica e storia dell’uomo. L'attenzione, la passione e la cultura per questa terra, un raffinato incontro che continua fra l'uomo e la vite, in un sito che i Romani chiamavano genius loci, conferisce alle uve unicità, finezza, eleganza, da cogliere nelle inebrianti bollicine Bersi Serlini. Bersi Serlini è sinonimo di qualità unita a tradizione e storia.

L’azienda Balan è uno dei key players del vino in Italia con un’esperienza a 360º nel settore. Fondata nel 1962 da Sergio Balan è cresciuta fino a raggiungere gli attuali 3.200 mq., circondati da un vigneto di circa 5 ettari. Oggi sono Fabio e Daniele, i figli di Sergio, a tenere le redini dell’azienda. Dalla fine degli anni ’80 il gruppo Balan si è lanciato nel business della distribuzione di grandi vini italiani ed esteri. Questa nuova attività si è affiancata alla produzione, che non ha mai smesso di dare ottimi risultati sia in termini numerici che qualitativi. Oggi il portafoglio Balan può contare su circa 2000 prodotti, con alcuni dei vini più importanti e conosciuti al mondo.

Vigne Surrau è un’azienda giovane con un’anima antica. I due valori fondamentali che guidano la filosofia aziendale sono, infatti, tradizione e innovazione: tradizione nella scelta dei vitigni da coltivare, ma innovazione nella vinificazione che viene effettuata con attrezzature all’avanguardia e con sperimentazioni enologiche quali, ad esempio, l’appassimento delle uve Vermentino o la vinificazione delle stesse con metodo classico champenois.